Comune di Cortona

Dubbi o perplessità sul nuovo sito? Consulta la guida di navigazione.

Guida al nuovo sito

Nuova sede centro anziani Camucia, Meoni precisa

pubblicato il 07.03.2020

«Ѐ naturale che in politica ognuno debba svolgere il proprio ruolo, ma dispiace che, pur di montare una polemica gratuita, si prenda come spunto un argomento così delicato come quello della nuova sede del centro sociale per anziani di Camucia, un tema molto avvertito dalla nuova giunta comunale». 

Risponde così il sindaco di Cortona, Luciano Meoni, alla presa di posizione espressa dal Pd nell’ultima seduta del consiglio comunale, nella quale il gruppo politico di opposizione ha criticato il comportamento e le scelte dell’attuale maggioranza per individuare i nuovi locali della struttura.

Meoni precisa che la questione del centro sociale per anziani di Camucia sta molto a cuore all’amministrazione da lui guidata, sia per l’importanza del servizio da esso garantito, sia per il territorio urbano nel quale esso è collocato.

Il primo cittadino di Cortona segnala che l’ambito delle politiche sociali è uno degli aspetti che la nuova municipalità cortonese segue con maggiore interesse e, nel replicare alle osservazioni che gli sono state rivolte, rileva quali saranno gli intendimenti della giunta per la futura sede del centro.

«Per capire l’inconsistenza di certe critiche – afferma Meoni – è opportuno ricostruire alcuni aspetti della vicenda. Il presidente del centro anziani ha chiesto e ottenuto un sopralluogo presso l’immobile ex Sip di Camucia, con l’obiettivo di valutare il futuro spostamento del centro anziani in quella sede. Durante la visita, alla quale, come sindaco, ho voluto essere presente insieme con i tecnici comunali, ho manifestato la volontà di lasciare una parte di quei locali, previa manifestazione d’interesse, al centro sociale stesso. Tenuto conto che la superficie complessiva di quell’edificio, dotato anche di un ampio piazzale, è piuttosto estesa, abbiamo intenzione, come maggioranza, di renderlo disponibile a varie associazioni, del mondo del volontariato e non, in modo da farne un vero e proprio centro polivalente.

Il presidente del centro ha, invece, espresso la volontà di avere quell’immobile in modo integrale, senza peraltro ricevere, da subito, un mio parere favorevole. Gli ho, infatti, segnalato che sarebbe necessario un controllo tecnico preventivo di tutto lo stabile e, in particolare, dei solai, poiché la stanza situata al secondo piano, che il presidente vorrebbe utilizzare anche come sala da ballo, ha bisogno di essere sottoposta a una verifica preliminare molto accurata. Strano che, tutto questo, abbia preso una piega politica. Ammetto di essere rimasto sorpreso e auspico che in futuro il presidente del centro sociale per anziani adempia il suo incarico prescindendo dalla politica. Per quanto ci riguarda – conclude Meoni – confermo che l’obiettivo dell’amministrazione comunale rimane quello di individuare una nuova sede, o nell’immobile ex Sip, o in altre strutture della zona».

 

Last updated: September 19, 2013, 2:26:34 PM

In Evidenza

Informazioni e Recapiti